Mollificio Modenese

Il Catalogo

Home  >>   Il Catalogo

Il Catalogo

Il Mollificio Modenese realizza molle e particolari elastici sul campione fornito dal cliente o sulla base di un disegno tecnico. Le molle sono infatti progettate e realizzate per un uso specifico o per una applicazione particolare, in cui è necessario rispettare misure e tolleranze od impiegare materiali speciali. E’ quindi veramente difficile trovare molle per la propria applicazione “già pronte”.

Se dovete invece sostituire particolari elastici (molle, ganci, particolari sagomati) rotti o usurati su macchinari ancora disponibili in commercio, la soluzione sicuramente più veloce, comoda ed economicamente conveniente è rivolgersi direttamente al vostro ricambista di fiducia. E… se proprio non trovate in altro modo il ricambio, potete farci pervenire un campione, provvederemo a farvi avere un preventivo per la realizzazione del pezzo al più presto.

Per tutti coloro che invece sono “hobbysti” oppure sono tecnici impegnati nella realizzazione di prototipi, mettiamo a Vostra disposizione un piccolo catalogo on-line di molle a compressione e molle a trazione.
Può darsi che… la molla che vi serve sia esattamente una del nostro catalogo. Anche in tal caso, siamo a vostra disposizione per chiarire i dubbi e perplessità.

molla

 

Le Molle a Compressione

Le molle a compressione contenute nel catalogo del Mollificio Modenese sono costruite con filo tondo in acciaio per molle UNI EN 10270-1 SM o SH. Sono adatte ad usi generici.

Nel catalogo on-line del Mollificio Modenese si farà riferimento ai seguenti parametri:

  • DF = Diametro del Filo (mm);
  • DE = Diametro Esterno della molla (mm);
  • LL = Lunghezza Libera della molla (mm);
  • N = Numero di spire attive;
  • Pmax = carico che comprime a pacco la molla;
  • K = costante elastica della molla, il rapporto tra il carico apportato
    e la deformazione corrispondente. K = P / DL dove:

    • K = costante elastica, in Kg / mm;
    • P = carico, in Kg;
    • DL = variazione della lunghezza, in mm;

Se si conosce il carico da applicare alla molla (P) e si vuole conoscere l’accorciamento subito dalla molla (A), si utilizza la seguente formula: A = P / K.
Se si conosce, invece, l’accorciamento subito dalla molla (A) e si vuole definire il carico P da applicare alla molla necessario a realizzare tale accorciamento, si utilizza la seguente formula: P = K x A.

 

 

molla

 

Le Molle a Trazione

Le molle tiranti del catalogo del Mollificio Modenese sono costruite con filo tondo in acciaio per molle UNI EN 10270-1 SM o SH. Sono adatte ad usi generici.

Nel catalogo on-line del Mollificio Modenese si farà riferimento ai seguenti parametri:

  • DE = Diametro Esterno della molla (mm);
  • DF = Diametro del Filo (mm);
  • LL = Lunghezza Libera della molla (mm);
  • N = Numero di spire attive;
  • Occhielli di tipo “inglese”;
  • Pmax = carico massimo al limite delle sollecitazioni unitarie:
  • K = costante elastica della molla, il rapporto tra il carico apportato e la deformazione corrispondente: K = P / DL, dove K è la costante elastica (in Kg/mm), P è il carico (in Kg) e DL è la variazione della lunghezza (in mm).

 

Se si conosce il carico da applicare alla molla (P) e si vuole conoscere l’allungamento subito dalla molla (A), si utilizza la formula : A = (P – Pi) / K. Se si conosce l’allungamento subito dalla molla (A) e si vuole definire il carico P da applicare per realizzare tale allungamento, si utilizza la formula : P = Pi + (K x A).

 

Per le molle a trazione è anche necessario definire la forma degli occhielli. Le molle a trazione del catalogo hanno l’ occhiello “inglese”.